Pubblicata la legge di bilancio: le novità dal 1° gennaio 2020

  • Post category:Lavoro

Pubblicata la legge di bilancio: le novità dal 1° gennaio 2020

(L. n. 160 del 27 dicembre 2019)

È stata pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 45 alla Gazzetta Ufficiale n. 304 del 30 dicembre 2019 la Legge n. 160 del 27/12/2019 contenente “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2020 e bilancio pluriennale per il triennio 2020- 2022”.

Le disposizioni sono in vigore dal 01/01/2020 fatte salve diverse decorrenze specifiche; di seguito una breve analisi delle disposizioni di maggiore interesse per i datori di lavoro/sostituti d’imposta.

Fondo per la riduzione del carico fiscale sui dipendenti (Art. 1, co. 7)

Al fine di ridurre il carico fiscale sulle persone fisiche, il Legislatore istituisce, nello stato di previsione del MEF, un fondo denominato “Fondo per la riduzione del carico fiscale sui lavoratori dipendenti”, ….

Incentivi apprendistato duale (Art. 1, co. 8)

Con l’entrata in vigore della Legge di Bilancio 2020, la disciplina contributiva dell’apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore subisce un’ulteriore modifica, al fine di promuovere l’occupazione giovanile.

….

Riordino incentivi alle assunzioni (Art. 1, co. 10)

Al fine di superare le problematiche emerse con l’incentivo alle assunzioni degli under 35 introdotto, l’art.1, co. 10 della Legge n. 160/2019 attua un importante riordino degli incentivi alle assunzioni, mediante l’estensione dell’incentivo strutturale all’occupazione giovanile stabile, di cui alla L. n. 205/2017, anche alle assunzioni degli under 35 avvenute nel 2019 e nel 2020. ……

Bonus occupazionale per le giovani eccellenze (Art. 1, co. 11)

Anche per l’anno 2020 le assunzioni con contratto a tempo indeterminato (anche part-time) di:

  • cittadini in possesso della laurea magistrale, ottenuta nel periodo 01/01/2018 – 30/06/2019 con la votazione di 110 e lode (e con una media ponderata di almeno 108/110), entro la durata legale del corso di studi e prima del compimento del 30° anno di età, in università statali o non statali legalmente riconosciute;
  • cittadini in possesso di un dottorato di ricerca, ottenuto nel periodo 01/01/2018 – 30/06/2019 e prima del compimento del 34° anno di età, in università statali o non statali legalmente riconosciute,

possono godere di un esonero contributivo,

…..

Liquidazione anticipata NASPI (Art. 1, co. 12)

I lavoratori beneficiari della NASPI possano richiedere all’INPS la liquidazione anticipata in un’unica soluzione …..

Esonero contributivo sport femminile professionistico (Art. 1, co. 181)

Al fine di promuovere il professionismo nello sport femminile ed estendere alle atlete le tutele previste dalla normativa sulle prestazioni di lavoro sportivo di cui alla Legge n. 91/1981, la Legge di Bilancio 2020 istituisce ….

Credito d’imposta investimenti ricerca e sviluppo (Art. 1, co. 198-206)

Si introduce un credito d’imposta per il periodo di imposta 2020, a favore delle imprese residenti nel territorio dello Stato, incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dal settore economico, dalla dimensione aziendale, dalla forma giuridica dell’impresa e dal regime fiscale cui è assoggettata, connesso agli investimenti in ricerca e sviluppo, innovazione tecnologica 4.0, transizione ecologica e altre attività innovative. …..

Credito d’imposta per le spese di formazione (Art. 1, co. 210-217)

La Legge di Bilancio 2018 ha introdotto uno specifico credito d’imposta per le imprese che investono in formazione del personale, al fine di acquisire o consolidare le competenze nelle tecnologie rilevanti per la trasformazione tecnologica e digitale previste dal Piano nazionale Impresa 4.0. …..

Bonus bebè (Art. 1, co. 340-341)

Anche ai figli nati o adottati dal 01/01/2020 al 31/12/2020 spetta l’assegno di natalità ….

Congedo obbligatorio del padre lavoratore (Art. 1, co. 342)

Il congedo obbligatorio retribuito (indennità giornaliera a carico dell’INPS pari al 100% della retribuzione media globale giornaliera), da fruire entro 5 mesi dalla nascita del figlio (oppure dall’ingresso in famiglia del minore, o dall’entrata in Italia in caso di adozione internazionale), a favore del padre lavoratore dipendente …

Buono asili nido (Art. 1, co. 343)

Diventa strutturale ed incrementa (dal 2020) il buono previsto dall’art. 1, co. 355, della Legge n. 232/2016, per i nati a decorrere dal 01/01/2016,

Detrazione per lo studio della musica (Art. 1, co. 343)

Ape sociale (Art. 1, co. 343)

Il termine di scadenza dell’anticipo pensionistico previsto dalla Legge n. 232/2016 viene prorogato al 31/12/2020

Fringe Benefit (Art. 1, co. 632-633)

Ai sensi dell’art. 51, comma 4, lettera a) del TUIR, nella versione aggiornata dalla Legge di Bilancio per il 2020, per gli autoveicoli / motocicli / ciclomotori assegnati in uso promiscuo ai dipendenti, il fringe benefit tassabile è confermato nella misura del 30% dell’ammontare corrispondente ad una percorrenza convenzionale annua di 15.000 km calcolato sulla base del costo chilometrico ACI, al netto dell’eventuale ammontare trattenuto al dipendente, per i veicoli concessi in uso promiscuo con contratti stipulati entro il 30/06/2020.

La predetta tassazione subisce delle modifiche relativamente ai contratti stipulati successivamente al 30/06/2020 e al variare delle emissioni di anidride carbonica.

Buoni pasto aziendali (Art. 1, co. 677)

Dall’anno 2020 non concorrono alla formazione del reddito del lavoratore dipendente le prestazioni sostitutive delle somministrazioni di vitto fino all’importo complessivo giornaliero di € 4 se rese in forma cartacea (in precedenza € 5,29) aumentato a € 8 (in precedenza € 7) se rese in forma elettronica (buoni pasto elettronici).

Tracciabilità delle detrazioni (Art. 1, co. 679-680)

La detrazione IRPEF del 19% degli oneri di cui all’art. 15 TUIR è riconosciuta soltanto se la spesa è sostenuta mediante versamento bancario, postale o altri sistemi di pagamento tracciabili di cui all’art. 23, D.Lgs n. 241/1997 (carte di credito/debito, assegni bancari/circolari).

Regime forfettario (Art. 1, co. 691-692)

Viene previsto un nuovo requisito per l’accesso al regime forfettario.

I contribuenti persone fisiche esercenti attività di impresa, arti o professioni in riferimento all’anno precedente devono possedere congiuntamente i seguenti requisiti …..