Rinnovo CCNL dirigenti CONFAPI

  • Post category:Lavoro

RINNOVO CCNL DIRIGENTI CONFAPI

In data 17 dicembre 2019, tra CONFAPI e FEDERNMANAGER, è stato stipulato l’accordo per il rinnovo del CCNL 16 novembre 2016 per i dirigenti e per i quadri superiori delle piccole e medie aziende produttrici di beni e servizi, con scadenza 31 dicembre 2019

Decorrenza e durata

Fatte salve particolari decorrenze indicate nelle singole disposizioni, il contratto decorre dal 01 gennaio 2020 e scade il 31 dicembre 2023, sia per la parte economica che per quella normativa.

Nuovi minimi contrattuali

Parti hanno convenuto degli incrementi del minimo contrattuale mensile base, che risulta fissato nelle seguenti misure:

  • per i dirigenti (il cui minimo attuale è pari a 5.232,00 €),

– 5.312,25 € a partire dal 01 gennaio 2021 e

– 5.466,10 € a partire dal 01 gennaio 2023;

  • per i quadri superiori, 3.615,00 € (in precedenza 3.462,00 €) a partire dal 01 gennaio 2020, per 13 mensilità.

Ferie

Con la nuova formulazione della disposizione contrattuale (art. 7, co.3 CCNL), viene sottolineata l’irrinunciabilità delle ferie retribuite per un periodo non inferiore a 4 settimane e viene stabilita la regolamentazione (fatta salva ogni diversa intesa) del restante periodo di ferie (eccedente le 4 settimane). Nel caso in cui, in via eccezionale, il periodo eccedente non risulti comunque fruito, in tutto o in parte, entro i 24 mesi successivi al termine dell’anno di maturazione, per scelta del dirigente,

  • la fruizione di tale periodo non potrà più essere richiesta,
  • sempre che vi sia stato espresso invito alla fruizione di tale periodo da parte del datore di lavoro, con contestuale informativa che, qualora non fruito, il periodo di ferie non potrà essere sostituito dalla relativa indennità per ferie non godute.

In assenza del suddetto invito, per il periodo non goduto va riconosciuta un’indennità pari alla retribuzione spettante, da liquidarsi entro il primo mese successivo alla scadenza dei 24 mesi.

Malattia

Il periodo di conservazione del posto dei dirigenti (12 mesi) è da intendersi riferito anche alle assenze complessivamente verificatesi nei 3 anni precedenti ogni nuovo ultimo episodio morboso. Si conviene, altre sì, l’innalzamento del periodo di aspettativa non retribuita (pari a 6 mesi) a 12 mesi, sempre su domanda del dirigente, nel caso di …

Trasferimento

Il trasferimento individuale non può essere disposto nei confronti dei dirigenti (uomini e donne) che abbiano compiuto il 55° anno di età (50° anno di età per i dirigenti con figli minori).

Formazione professionale

Il contributo complessivo annuo alla Fondazione IDI pari a 300,00 € per ciascun dirigente in forza, suddiviso pariteticamente tra azienda e dirigente, viene incrementato di 50,00 €, che per l’anno 2020 si intenderà a carico esclusivo dell’azienda ed a partire dal 2021 sarà ripartito al 50% tra dirigente e azienda.

Licenziamento: indennità supplementare automatica

Con riferimento alla disciplina contrattuale relativa al Collegio arbitrale (art. 19 CCNL), l’accordo ridefinisce la misura dell’indennità supplementare automatica in aggiunta al preavviso, riconosciuta in luogo dell’indennità supplementare (spettante in caso di recesso ingiustificato sancito dal giudizio del Collegio) al dirigente che si avvale di tale facoltà, da manifestarsi per iscritto e previa rinuncia all’impugnazione del licenziamento in qualsiasi sede. In particolare, tale indennità risulta fissata nelle seguenti misure:

Anzianità aziendale Indennità supplementare automatica
Fino a 3 anni 4 mensilità pari al corrispettivo del preavviso
Oltre i 3 anni e fino ai 6 anni 6 mensilità pari al corrispettivo del preavviso
Oltre i 6 anni 8 mensilità pari al corrispettivo del preavviso

 

L’indennità supplementare alternativa è automaticamente aumentata ……………….

Preavviso

Le Parti hanno concordato la modifica dei termini di preavviso, la cui durata è fissata nelle seguenti misure.

 

Anzianità di servizio Durata
Fino a 4 anni compiuti 6 mesi
Oltre i 4 anni e fino a 8 anni compiuti 8 mesi
Oltre gli 8 anni e fino a 12 anni compiuti 10 mesi
Oltre i 12 anni 12 mesi

 

Fermo restando che il temine complessivo di preavviso non dovrà comunque essere ………..

I dirigenti promossi o assunti a tempo indeterminato ai sensi dell’Allegato all’art. 19 del CCNL possono essere licenziati con un preavviso di 4 mesi per i primi 24 mesi dalla data di assunzione.